Il senso del vuoto

…forse è in un giorno così che le migliori idee sono state concepite, un giorno grigio di autunno, quando la mente si trova sola di fronte a quel senso di vuoto che ti riempie.

Un senso di vuoto che ti riempie le narici e ti spinge a trovare ciò che fino a quel momento non avevi cercato. Un senso di vuoto che ti avvolge.

Tornare a scrivere dopo un lungo periodo, dopo l’estate, dopo la confusione, dopo l’ebrezza. Campanello di allarme: scordarsi il codice per entrare. Entrare nella tua pagina web, entrare, entrare nella vita di qualcuno.

Ecco perché raccontare, raccontare di quello che hai visto, che vorresti che qualcun’altro vedesse, raccontare per raccontar•mi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...