L’atmosfera mediterranea in Algarve

Appena ho messo piede in Algarve, la regione più a sud del Portogallo, mi sono resa conto di quanto fosse simile alla mia Puglia. Stessa terra arsa dal sole e adornata di alberi di ulivi, stesse città bianche sulla riva del mare, stessi pasti a base di pesce, stessi sguardi della gente del posto e stesso modo di parlare. Alcune espressioni in portoghese infatti mi hanno subito ricordato il mio dialetto. E sulla strada che portava dall’aeroporto di Faro alla città di Albufeira, passando per un mercato di Gipsy, ho notato come persino il modo di guidare fosse (purtroppo) più o meno lo stesso. Così, la prima impressione a caldo è stata quella di trovarmi in un paese mediterraneo. Di essere tornata a casa.

Ricostruendo in tappe il mio viaggio nella regione di Algarve, posso dire di aver visitato paesaggi molto variegati. Dalla estremamente turistica città di Albufeira alla montagna di Monchique, fino a Cabo de São Vicente, l’estremità Sud Occidentale del continente europeo. Ma partiamo con ordine.

Albufeira è stata il mio punto di appoggio durante i cinque giorni trascorsi nella regione. Qui ho avuto però impressioni molto contrastanti. Ho adorato passeggiare per la cittadina e lasciarmi sorprendere dalle porticine e dai vicoli stretti che si snodano nel centro storico. Vi ho trovato tantissimi gatti (alcuni parte di una colonia di gatti randagi), cosa che naturalmente non poteva che aggradare una gattara come me.  D’altra parte però Albufeira vive di turismo e da questo punto di vista, il territorio è totalmente saturo. Ci sono infatti scale mobili e ascensori che trasportano i turisti senza il minimo sforzo in spiaggia, catene di hotel che svettano direttamente sulle scogliere e intere vie consacrate alla movida per turisti principalmente britannici e tedeschi.  Per questo motivo non la consiglierei a chi vuole scappare dal turismo di massa, ma piuttosto a chi vuole rilassarsi e fare festa. Il divertimento è più che assicurato, ma difficilmente nelle vie del centro storico si può arrivare a stringere contatti con la gente del posto.

 

Albufeira (13)Albufeira (4)Albufeira_City (11)Albufeira_City (15)

Quello che consiglio pertanto è di sfruttare Albufeira come punto di appoggio e approfittare dei tanti tour che partono da questa città per diverse località della regione di Algarve (o anche per Siviglia, Gibilterra ecc.). Innanzitutto è possibile scegliere tra diversi tour in barca, che consentono di vistare le famose grotte di Benagil, nella località di Lagoa. Queste sono state inserite negli ultimi anni tra le grotte più belle d’Europa, tra gli altri da Huffington Post. Il tour che ho scelto, con l’associazione Dream Wave, ha costeggiato le località balneari ad ovest di Albufeira e ci ha permesso di ammirare le rocce nelle loro conformazioni. Una delle foto qui sotto mostra il cosiddetto “yellow Submarine”, ma quasi ovunque è possibile individuare forme particolari. Inoltre il tour ci ha portato alla ricerca di delfini selvaggi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un altro dei tour disponibili da Albufeira è il cosiddetto tour storico della regione di Algarve, ad esempio con l’associazione Follow me. Se non si ha a disposizione un’auto, consiglio di visitare le località vicine con uno di questi tour, che sebbene percorrano tratte turistiche, consentono di visitare in giornata tante località diverse.

Silves: L’attrazione principale di Silves è il castello, simbolo del dominio dei Mori. Gli stessi nomi “Algarve” e “Albufeira” indicano infatti che la regione è stata conquistata dagli arabi. Tra le mura del castello è possibile godere degli scorci sul paesaggio dell’entroterra. Inoltre in questa località è possibile visitare la cattedrale e passare attraverso il mercato giornaliero, con tantissimi prodotti locali. Un esempio è il “Piri-Piri”, il peperoncino portoghese, utilizzato tra l’altro per uno dei piatti tipici e piccanti del Portogallo: il pollo Piri Piri.

Silves (18)Silves (19)Silves (20)Silves (22)

Silves (3)Silves (28)Silves (2)

Il tour continua nell’entroterra e arriva a Monchique, una località in montagna tristemente nota per gli incendi. Anche qui tutto mi ricorda il Sud Italia: gli ulivi, gli alberi di arance, limoni, fichi. Se non fosse per le querce da sughero, da cui ogni 9 anni si estrae il prodotto simbolo del Portogallo. Inoltre a Monchique sono le terme ad attirare ogni anno migliaia di visitatori. Questo è un Portogallo sicuramente diverso, ma che conserva l’atmosfera mediterranea della costa.

Monchique (2)Monchique (6)

Cabo de Sao Vicente è forse l’attrazione principale di questo tour. Secoli fa queste scogliere erano considerate la fine del mondo e per questo incutevano terrore. Adesso sappiamo che, a seconda della direzione in cui decidiamo di nuotare, l’immenso oceano conduce in America o in Marocco. Comunque nel caso in cui davvero decidessimo di andarci a nuoto, resterebbe un ostacolo insormontabile.

Sao Vicente (2)Sao Vicente (4)

La località che mi è piaciuta di più nella regione di Algarve però è stata Lagos. Anche questa deve la sua notorietà al suo passato. Lagos era infatti la città da cui si imbarcavano i marinai in cerca di terre da colonizzare. Inoltre, già prima della scoperta dell’America, la piazza che dà sul mare era il teatro di uno degli orrori maggiori della storia europea: il mercado de Escravos, il traffico di schiavi.  Qui schiavi africani venivano venduti al miglior prezzo per servire i padroni europei.

Oggi quella che ho ammirato è una cittadina moderna, che pullula di street art e di divertimento, oltre ad offrire scorci indimenticabili.

Lagos_CopertinaLagos (9)Lagos (15)

Local Tipps – Dove mangiare

Nella regione di Algarve Felipe e Susi consigliano di mangiare al ristorante di pesce Zé Leiteiro, nella località Armação de Pêra. Il ristorante è sempre molto pieno, soprattutto di gente locale (il che è sempre un buon segno). Il menù comprende un all you can eat di pesce a 14€ a testa e vi assicuro che è talmente buono, che vi sentirete come dei gatti in paradiso!

IMG_0379

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Replies to “L’atmosfera mediterranea in Algarve”

  1. Ciao Erica,sono stata un anno fa in Portogallo ho visitato le città di Porto e Lisbona leggendo il tuo articolo mi viene maggiormente voglia di tornarci.Un abbraccio

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...