Nei pressi di Kyoto: Nara, Uji e Otsu

Kyoto è così ricca di luoghi in cui avventurarsi, che difficilmente lascia spazio e attenzioni alle città vicine. Ho già parlato di Amanohashidate, e adesso vorrei mostrare anche altri tesori che ho avuto l’opportunità di scoprire nei pressi di Kyoto. Sono tanti i posti da visitare, ma alla fine ho scelto Nara, Uji e il lago di Biwa, con la città di Otsu in particolare.

 

NARA

Nara, insieme a Kyoto, è considerata la culla della cultura giapponese. Passeggiando tra i parchi e i templi della città, non fosse per l’alto numero di turisti, sembra di trovarsi in una indefinita epoca passata in Giappone.

I cervi, animali propizi secondo la religione buddhista, rappresentano la peculiarità di Nara: pensate che oltre 1200 cervi si aggirano tra il Nara Park e il tempio di Todaiji. Sono estremamente carini e coccolosi, anche perché abituati al contatto umano, tranne quando si accalcano attorno ai turisti che, ignari della loro gola, vogliono dargli da mangiare. Ammetto di averlo fatto anche io e di essermi trovata con la maglietta bagnata di saliva di cervo, insomma un’esperienza non da tutti i giorni…!

Cervi a parte, ho visitato il tempio Todaiji, famoso per essere la più grande struttura in legno del mondo e per ospitare la statua Buddha più grande del Giappone, seguito immediatamente dal Daibutsu di Kamakura. È vero, il Giappone è pieno zeppo di templi, ma questo, con i suoi record e la sua maestosità, non bisogna proprio farselo sfuggire.

dscn2671.jpgdscn2680.jpgdscn2698.jpgdscn2712.jpgdscn2711.jpgdscn2706.jpgdscn2707.jpg

 

UJI

Tra templi, sale da té e boschi, a Uji mi è sembrato di respirare l’essenza giapponese. Uji è famosa per il tè verde, e in effetti i negozi lo sfoggiano in tutte le…”salse”! Soba e udon al tè verde, dolci, gelato e chi più ne ha più ne metta. Ho avuto l’occasione di assistere ad una cerimonia da té tradizionale nella famosa sala Taiho-An. La cerimonia in sé è durata pochi minuti, ma il tè e i dolcetti erano deliziosi, così come le signore che ci hanno accolto e hanno preparato il rito per noi.

Ho visitato il tempio Ujikami, gratuito rispetto al famoso tempio Byodoin, ma come esso patrimomio dell’umanità. Lo consiglio soprattutto per l’atmosfera di pace che riesce a trasmettere, per me è stato idillico…

dscn2980.jpgdscn2974.jpgdscn2990.jpgdscn3044.jpgdscn3026.jpgdscn3017.jpg

OTSU e il lago di BIWA

Sicuramente se non fosse stato per il mio lavoro, di cui parlerò in seguito, non avrei mai visitato Otsu. Non è neanche una città che colpisce subito, anzi la prima impressione che ho avuto è stata di una città ideale in cui ambientare un film horror. Saranno state alcune case in condizioni precarie, le stradine strette e buie, i negozi “fantasma” in cui non entrava un’anima viva. Ma basta fare una passeggiata al porto per dimenticare tutto ciò. Ho visto bambini con l’uniforme scolastica e donne ben vestite andare a pescare nel tardo pomeriggio, e tutti hanno un viso più rilassato, come se il contatto con l’acqua li facesse rinascere.

A Otsu segnalo anche il tempio buddhista Miidera, risalente al 7° secolo. Si tratta di un complesso di giardini e templi, e comprende anche una pagoda. In serata si può camminare attorno ai templi senza pagare il biglietto d’entrata, ma consiglio di visitare l’interno delle strutture, visto che vi si possono ammirare oggetti e sculture caratteristici.

dscn2570.jpgdscn2602.jpgdscn2600.jpgdscn2585.jpgdscn2592.jpgdscn2409.jpgdscn2423.jpgimg_20160721_170554.jpg


È proprio vicino Otsu che ho scoperto un posto meraviglioso, uno di quelli che mi ha lasciato estasiata. Si tratta del tempio Zen di Mangetsuji, un tempio che galleggia sull’acqua e che offre una vista spettacolare sul lago di Biwa e sulle montagne circostanti. L’ho definito un rifugio, forse perché quando l’ho visto è proprio di un rifugio che avevo bisogno…

dscn2756.jpgdscn2766.jpgdscn2759.jpg

 

 

 

Prezzi dei templi citati:

– Todaiji a Nara: 500 yen

– Miidera a Otsu: 600 yen

– Mangetsuji a Katata, Prefettura di Shiga: 300 yen

– Ujikami a Uji: gratuito

 

4 Replies to “Nei pressi di Kyoto: Nara, Uji e Otsu”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...